• Pubblicata il:
  • Autore: Fabio
  • Pubblicata il:
  • Autore: Fabio

Appuntamento al buio

l'estate è quella di due anni fa.
organizzo per lei una serata a sorpresa come faccio ogni tanto.
a lei piace non sapere cosa accade in quelle situazioni.
avevo conosciuto in chat un singolo di modena e ci eravamo scambiati mail per organizzare la serata.
mi aveva mandato alcune foto e si capiva che di sostanza ce ne era parecchia.
mi spedì anche la foto di un suo amico di colore...ntevolmente dotato.
organizzamo la serata.
ci aremmo trovati all'uscita dell'autostrada tra piacenza e parma.lei bendata e vestita con gonna cortissima una camicetta e scarpe con tacco e null'altro.
le dissi qualche giorno prima che avevo organizzato una sorpresa e il venerdi le dissi come vestirsi .
arrivammo al luogo dell'appuntamento e tolsi la benda dicendole di bendarsi.
lo feci.
il patto con l'amico di mail era che avrebbe portato con se il ragazzo di colore e che avrebbero duvuto scoparla senza mai toglierle la benda e la gonna.
lui arrivò con un monovolume attrezzato con un materasso sui sedili posteriori reclinati e mi lampeggiò
scesi, ci presentammo e gli dissi di seguirmi che li vicino conoscevo posto tranquillo.
arrivati lui parcheggiò vicino a noi e spense il motore.
lei non parlava.
scesi, le aprii la portiera e la feci scendere
poi io risalii e mi spostai con la mia auto di una decina di metri
lei era in piedi sola e bendata.
i due scesero dalla loro auto e vidi che subito cominciarono a palparla e a limonarla
vederla tra i due mi eccitava, scesi e mi avvicinai senza fare rumore.
i due la trascinarono nell'auto lasciando il portellone laterale aperto.
eravamo in piena campagna e in una stradina che portava ai campi, nessuno sarebbe passato di li.
i due le diedero a turno il cazzo in bocca e a turno le leccavano la ...
lei mugugnava.
poi cominciò lo spettacolo. a turno cominciarono a scoparla sul materasso.
lei si moveva cercando di non perdere nemmeno un centimetro di carne
i due cazzi scomparivano dentro di lei con una facilità disarmante.
sentivo i colpi, forti, decisi
sentivo il suono della fica colpita.
poi sentii uno di loro dire...ora tutti e due
la scoparono con i due cazzi inseriti contemporaneamente e iniziarono a insultarla.
trioi
vacca
e lei rispondeva si con una voce che sembrava arrivare dal fondo della sua gola
poi vollero ancora di più
ti inculiamo troia
lei urlò si
e i due prima la scoparono uno messo sotto e uno sopra poi la fecero scendere, la girarono e se la incularono a turno
sentivo i colpi
sentivo lei che rantolava
poi a turno le riempirono il culo di sperma e lei cominciò a urlare senza contenersi
il secondo a incularla fu il nero e quando ebbe finoto e usci dal suo culo lei barcollò e i due dovettero sorreggerla.
mi avvicinai e la presi sotto braccio
tremava
i due mi salutarono e ripartirono.
lei aveva le gambe che non la reggevano.
dalle cosce usciva lo sperma dei due.
la feci salire senza ripulirla
lei chiuse gli occhi e si mise una mano tra le cosce... al ritorno ogni tanto aveva un fremito.....ogni tanto ne parliamo di quella sera e ogni volta lei prende a masturbarsi..


Vota la storia:




09/02/2015 10:10

ernesto

fabio, curati!!

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!